Storia dei percorsi tattili

Storia dei percorsi tattili

La pavimentazione tattile è stata sviluppata per la prima volta da Seiichi Miyake nel 1965. La pavimentazione è stata introdotta per la prima volta in una strada nella città di Okayama , in Giappone, nel 1967. Il suo uso si è gradualmente diffuso in tutto il Giappone e poi nel mondo. La pavimentazione tattile è ampiamente utilizzata nelle stazioni della metropolitana e nei marciapiedi. Oggi, la pavimentazione tattile gialla è onnipresente in Giappone. Per motivi estetici, ad esempio di fronte agli hotel, il colore della pavimentazione potrebbe non essere standard, per corrispondere al colore del pavimento o del pavimento in pietra. A volte i contorni della pavimentazione sono prodotti con strisce e punti in acciaio. Le tessere tattili si diffusero rapidamente dopo la loro adozione da parte delle ferrovie nazionali giapponesi (in seguito conosciute come Ferrovie giapponesi ). Nel 1985, il sistema fu formalmente chiamato "Hazard Guide for the Vision Impaired" (視 覚 障害 者 誘導 用). La sua forma moderna può essere classificata in due tipi: uno ha piccole protuberanze rotonde sulla superficie del blocco, che si fanno sentire attraverso una suola, e il secondo è un aiuto direzionale, con dossi lunghi e sottili installati sulla superficie. Tuttavia, molti tipi sono stati prodotti e installati come esperimento. Ciò ha comportato una situazione che può essere fonte di confusione sia per gli ipovedenti che per gli anziani. Di solito il colore di una piastrella viene utilizzato per controllare la direzione corretta. Se il colore non è il solito, potrebbe esserci confusione. Ciò ha portato alla standardizzazione del sistema in tutto il Giappone. Ora, l'uso di tessere tattili si sta diffondendo in tutto il mondo. Molte piastrelle tattili sono state installate nelle stazioni della metropolitana e sui marciapiedi a Seoul , in Corea. L'installazione a Seul è più impegnativa rispetto al Giappone, perché la superficie dei vari marciapiedi a Seul non è piatta, quindi ci sono molti luoghi in cui il significato di una piastrella tattile non è chiaramente indicato. Le tessere tattili sono state adottate in ogni struttura utilizzata per i Giochi olimpici di Sydney nel 2000 e sono onnipresenti nelle strutture di trasporto pubblico australiane. Questa tendenza è stata evidente anche nel Regno Unito, negli Stati Uniti e in tutto il mondo.

LA STORIA

PAVIMENTAZIONE TATTILE PER PAESE

Canada

In Canada, negli ultimi anni hanno iniziato a essere individuate superfici di allarme rilevabili in molti standard edilizi provinciali e comunali (supplementi ai codici di costruzione). Questi standard richiedono superfici di avvertimento rilevabili in posizioni prescritte, ad esempio sulle pendenze dei tagli del marciapiede pedonale / rampe di marciapiede, rampe esterne ed interne, in cima alle scale e sugli atterraggi e ai bordi delle piattaforme ferroviarie. Le superfici di avviso rilevabili includono sia cupole troncate che barre tattili.

Uno dei primi standard architettonici per gli edifici che richiedono l’uso di superfici di segnalazione rilevabili è stato il Facility Accessibility Design Standards (FADS) della City of London . La differenza dagli standard americani ADA sono i due diversi tipi di superfici tattili richieste. Alle scale sono necessarie superfici di segnalazione rilevabili (le barre lunghe che negli Stati Uniti sono chiamate “barre direzionali” ma sono posizionate perpendicolarmente al percorso principale della corsa), mentre per le rampe vengono utilizzate superfici di segnalazione rilevabili a cupola troncata offset piattaforme sopraelevate (come quelle che si trovano ai bordi delle piattaforme di imbarco nelle strutture di transito) e in altre aree in cui le strade pedonali si fondono con le strade veicolari.

Messico

Tijuana utilizza installazioni di riferimento prima delle strisce pedonali simili a quelle utilizzate in California. Non esistono, tuttavia, installazioni di indicatori tattili della superficie del suolo.

Stati Uniti

Negli Stati Uniti, l’ Americans with Disabilities Act del 1990 (ADA) richiede sistemi di avvertimento tattili . Il governo federale, attraverso studi e linee guida forniti dai difensori e dalla Access Board, ora impone avvertimenti rilevabili in luoghi prescritti, come ad esempio sulla superficie dei tagli del marciapiede pedonale e ai bordi delle piattaforme ferroviarie. Gli avvisi rilevabili sono stati richiesti per i bordi delle piattaforme ferroviarie negli Stati Uniti dal 1991. Gli avvisi rilevabili per i tagli del marciapiede pedonale sono stati sospesi per studio nel 1994 e sono diventati ufficialmente richiesti nel 2001.

Le Linee guida per l’accessibilità ADA (ADAAG) richiedono questi avvisi sulla superficie delle rampe di marciapiede, che rimuovono un segnale tattile altrimenti fornito dalle facce di marciapiede, e in altre aree in cui le strade pedonali si fondono con le strade veicolari. Sono inoltre richiesti lungo i bordi delle piattaforme di imbarco nelle strutture di transito e il perimetro delle piscine riflettenti. Il modello rialzato di cupole, noto anche come cupole troncate, è il design preferito per piastrelle e pavimentazioni rilevabili.

L’uso della pavimentazione tattile in molte circostanze è richiesto negli Stati Uniti come parte dell’ADA.

L’adozione di tappetini a cupola troncati è stata controversa in alcune aree, tra cui Sacramento, California, nel 2001. Le specifiche per gli attuali avvisi di ADA rilevabili e le normative sulle cupole troncate per il grande pubblico, è il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti 28 CFR parte 36 Revisionato come del 1 luglio 1994.

Estratto da ADA 4.3 Percorsi accessibili, 4.3.6 Trame di superficie, 4.5 Superfici del piano terra, 4.5.3 – Tappeto, 4.5.4 – Grate – Trame.

e superfici irregolari come i ciottoli possono ostacolare in modo significativo il movimento della sedia a rotelle. 705 sotto non è stato adottato dal DOJ per il grande pubblico e non è quindi applicato dal DOJ.
Specifiche per le cupole troncate di avviso rilevabili ADA
Scheda di accesso degli Stati Uniti – ADAAG specifica:
705 avvisi rilevabili
705.1 Generale. Gli avvisi rilevabili devono consistere in una superficie di cupole troncate e devono essere conformi a 705.
705.1.1 Dimensione della cupola. Le cupole troncate in una superficie di avvertimento rilevabile devono avere un diametro di base di 0,9 pollici (23 mm) minimo e 1,4 pollici (36 mm) massimo, un diametro superiore compreso tra il 50 percento del diametro minimo della base e il 65 percento del diametro massimo della base, e un’altezza di 0,2 pollici (5,1 mm).
705.1.2 Spaziatura a cupola. Le cupole troncate in una superficie di avvertimento rilevabile devono avere una spaziatura da centro a centro di minimo 41 mm (1,6 pollici) e massimo 61 mm (2,4 pollici) e una distanza da base a base di minimo 17 mm (0,65 pollici), misurata tra le cupole più adiacenti su una griglia quadrata.
705.1.3 Contrasto. Le superfici di avvertimento rilevabili devono contrastare visivamente con le superfici pedonali adiacenti sia chiaro su scuro che scuro su chiaro. “
Cina

Gli indicatori tattili della superficie del suolo sono installati ampiamente nelle principali città come Pechino, Shanghai, Dalian e Guangzhou. Possono anche essere trovati tortuosi nelle aree suburbane che circondano le principali città; il volume di blocchi installati è secondo solo al Giappone. Vengono utilizzati sia i blocchi di avvertimento che i blocchi direzionali e installati in modo pressoché identico a quello del Giappone. Alcune aree hanno le loro regole, tuttavia, come in alcune parti di Guangzhou in cui non sono installati blocchi in luoghi in cui si intersecano blocchi direzionali, un luogo in cui normalmente verrebbero installati blocchi di avvertimento. I colori del blocco includono giallo, grigio, verde, marrone e beige. Come in Corea, poiché i metodi di installazione sono adottati dal Giappone, si riscontrano molti degli stessi errori. Anche la manutenzione è incoerente; in molti posti si possono vedere blocchi rotti che sono stati lasciati non riparati.

Hong Kong

A Hong Kong, si trovano blocchi di avvertimento e direzionali presso e intorno alle stazioni ferroviarie e blocchi di avvertimento sono installati prima delle strisce pedonali e nelle mediane nel centro della città. I blocchi sono gialli, argento, nero, grigio, verde e marrone. I metodi di installazione sono all’incirca gli stessi del Giappone.

Indonesia

I blocchi direzionali tattili vengono integrati in molte città indonesiane (come Denpasar , Bali ), sebbene l’implementazione della tecnologia non sia sempre stata coerente.

Jakarta , sui marciapiedi nell’area commerciale di Jalan Thamrin sono installati blocchi di avvertimento che indicano l’ingresso ai parcheggi, un metodo di installazione unico in Indonesia. Blocchi di questo tipo sono installati in quasi tutti gli ingressi del parcheggio, creando numerose installazioni. I blocchi di avvertimento sono installati anche prima di alcuni attraversamenti nella zona di Jalan Thamrin. Nessun blocco è installato al di fuori di quest’area. I blocchi sono di colore giallo.

Giappone

Sebbene le pavimentazioni tattili siano state installate per la prima volta nella città di Okayama nel 1967 e siano state ampiamente installate in tutto il Giappone, le pavimentazioni tattili non sono state standardizzate fino al 2001 da Japanese Industrial Standards (JIS). Le finitrici tattili sono installate in quasi tutte le rampe di marciapiede in Giappone. Le pavimentazioni tattili direzionali sono installate su marciapiedi e attraversamenti pedonali spesso utilizzati da ipovedenti, come un percorso tra strutture di transito ed edifici come ospedali, scuole per non vedenti, centri comunitari, importanti centri commerciali, edifici governativi e così via.

Dal 1994, la legge giapponese richiede che gli edifici superino la superficie di 2.000 metri quadrati (22.000 piedi quadrati) per installare e mantenere pavimentazioni tattili vicino a scale, rampe, scale mobili e percorsi principali. Scuole, ospedali, teatri, arene, centri comunitari, sale espositive, grandi magazzini, hotel, uffici, unità multidwelling o case per anziani con una superficie inferiore a 2.000 metri quadrati (22.000 piedi quadrati), devono compiere sforzi ragionevoli per installare e mantenere pavimentazioni tattili all’interno dell’edificio, ma non è necessario. La legge originale è stata sostituita da un’altra nel 2006, con un campo di applicazione più ampio, comprese le aree esterne.

Sempre per legge, tutte le strutture di transito in Giappone devono installare finitrici tattili direzionali che collegano il percorso dall’ingresso pubblico all’area di imbarco o alla cabina presidiata. 

Malesia

A Kuala Lumpur, i blocchi sono installati principalmente nelle stazioni ferroviarie, LRT, MRT e monorotaia e nei marciapiedi circostanti. In alcune posizioni, i blocchi di avvertimento e direzionali sono installati come in Giappone, mentre in altre posizioni, gli indicatori direzionali sono scolpiti nella pavimentazione e sono installati blocchi di avvertimento in cui si intersecano i marcatori direzionali e dove i pedoni devono fermarsi. Quest’ultima pratica è spesso seguita nelle stazioni ferroviarie e LRT, ma i due tipi sono stati trovati per coesistere in una posizione. I blocchi sono gialli, argento e grigio. Inoltre, Pulau Tikus e Brickfields hanno installato pavimentazioni tattili per aiutare le persone con problemi di vista a raggiungere i luoghi circostanti.

Singapore

A Singapore, i blocchi di avvertimento e direzionali sono installati principalmente attorno alle stazioni della metropolitana e in alcuni complessi residenziali. Molti attraversamenti sono inoltre dotati di blocchi di avvertimento. Le regole di installazione sono all’incirca le stesse del Giappone. I blocchi sono argento, giallo e grigio.

Corea del Sud

In Corea, i blocchi di avvertimento e i blocchi direzionali sono installati in conformità con le regole giapponesi in molti luoghi, tra cui marciapiedi, stazioni e piattaforme della metropolitana e ferrovia, strutture pubbliche e grandi centri commerciali. La configurazione dei blocchi, ad eccezione di alcune stazioni della metropolitana di Seoul, è la stessa del Giappone. I blocchi sono gialli, argento, marrone, bianco e grigio. Poiché i metodi di installazione sono stati adottati invariati dal Giappone, vengono riscontrati molti degli stessi errori.

Taiwan

Come in Corea e Cina, i blocchi di avvertimento e i blocchi direzionali sono installati secondo regole quasi identiche a quelle del Giappone. La maggior parte dei blocchi sono gialli, con blocchi grigi anche in uso. Gli indicatori tattili della superficie del suolo sono spesso installati su tutta l’area in pendenza che porta a un passaggio pedonale, creando un ostacolo per gli utenti su sedia a rotelle e altri. Inoltre, sebbene ci siano molte aree a gradini sui marciapiedi nei centri urbani, pochissime sono contrassegnate da blocchi di avvertimento. Questo è pericoloso per le persone con problemi di vista e non riesce a soddisfare i loro bisogni.

Thailandia 

Nel centro di Bangkok , su molti marciapiedi vengono utilizzati blocchi di avvertimento e direzionali. I blocchi di avvertimento sono installati anche nella parte superiore e inferiore delle scale nelle stazioni della metropolitana e della monorotaia. Tuttavia, i blocchi non sono installati nelle stazioni ferroviarie o piattaforme ferroviarie. Le regole di installazione sono all’incirca le stesse del Giappone. I blocchi sono gialli o grigi. Molti blocchi danneggiati sembrano non essere riparati. Bangkok è una città con molti venditori che allestiscono i loro negozi sui marciapiedi, che coprono spesso i blocchi.

India

Nelle città metropolitane di Mumbai e Delhi, blocchi di avvertimento e direzionali, simili a quelli del Giappone, sono stati installati nei marciapiedi che conducono alle e all’interno delle stazioni della metropolitana. La metropolitana di Delhi ha l’infrastruttura di trasporto pubblico più accessibile del paese. Ha pavimentazione tattile da entrata a uscita. Tali tessere possono anche essere posizionate su marciapiedi vicino a centri commerciali e in particolare intorno al campus dell’Università di Delhi. Le piastrelle sono gialle. Sebbene le tessere all’interno delle stazioni della metropolitana siano continuamente curate, la manutenzione di quelle posizionate sui marciapiedi è generalmente trascurata. L’ Università Jawaharlal Nehru di Delhi ha anche pavimentazioni tattili sui suoi marciapiedi.

L’India ha una delle più grandi popolazioni di persone con disabilità, ma lo sviluppo di passerelle pedonali con pavimentazione tattile è agli inizi. Nel 2015, il governo indiano ha lanciato la campagna per l’ accessibilità dell’India per rendere le infrastrutture della nazione più inclusive e accessibili.

Il prossimo progetto ferroviario Kochi Metro , nello stato del Kerala , avrà anche l’ingresso per uscire dalla pavimentazione tattile, lungo le linee della metropolitana di Delhi.

Australia

La Commissione australiana per i diritti umani e le pari opportunità (HREOC) ha pubblicato le linee guida sull’accesso agli edifici e ai servizi nel 2007, ai sensi del Disability Discrimination Act del 1992 . Ciò raccomanda l’uso della norma australiana AS / NZS 1428.4: 2002 Design for access and mobility – Indicatori tattili . Lo standard specifica l’uso di coni troncati, piuttosto che cupole (come usato negli Stati Uniti). HREOC descrive l’uso dello standard.

A Sydney, i blocchi sono installati sulle piattaforme ferroviarie e della metropolitana leggera, prima delle scale esterne, prima degli ostacoli esterni e negli aeroporti e fermate degli autobus. I blocchi di avvertimento e i blocchi direzionali sono simili a quelli utilizzati in Giappone e installati allo stesso modo, anche al Teatro dell’Opera e in altri noti luoghi turistici. A differenza di molti altri paesi, tuttavia, i blocchi non sono installati prima delle strisce pedonali. In alcune stazioni ferroviarie e ferroviarie, i blocchi direzionali conducono da o vicino alle porte dei biglietti verso la piattaforma. I blocchi sono gialli, argento, blu, verde e grigio. I blocchi blu sono spesso usati nelle stazioni ferroviarie mentre il giallo è spesso usato nelle stazioni ferroviarie leggere.

Nuova Zelanda

AS / NZS 1428.4.1: 2009 fornisce i requisiti relativi agli indicatori tattili della superficie del suolo in Nuova Zelanda. In generale, la norma (AS 1428.4.1: 2009) rende disponibili le disposizioni relative agli indicatori tattili all’interno dell’ambiente costruito, mentre le linee guida RTS 14 dell’Agenzia dei trasporti della Nuova Zelanda per le strutture per i pedoni non vedenti e ipovedenti facilitano i requisiti per gli indicatori tattili all’interno dell’ambiente stradale. Entrambi applicano vari prerequisiti di conformità simili agli indicatori tattili, come contrasto visivo, resistenza allo scivolamento in condizioni di bagnato e asciutto, coefficiente di attrito medio, resistenza all’impatto (resistenza al taglio), resistenza agli agenti atmosferici e stabilità UV, resistenza all’usura e adesione generale / forza di legame, in particolare se immerso in acqua.

In generale, gli indicatori tattili in Nuova Zelanda sono tenuti a:

  • essere rilevabile con mezzi tattili;
  • avere un contrasto di luminanza con il substrato circostante di:
    • non meno del 30% su tutta la sua area, se gli indicatori tattili sono dello stesso colore della superficie sottostante per gli indicatori tattili integrati;
    • non meno del 45% se gli indicatori tattili sono discreti (perforati e incollati individualmente); e
    • non meno del 65% per un diametro di 25 ± 1 sulla sezione rialzata per indicatori tattili di costruzione composita (realizzati in due materiali di colore diverso).
  • essere posizionato lungo la direzione di marcia per garantire la rilevabilità; e
  • avere una superficie superiore che non sporga più di 4-5 mm sopra il substrato.

Gli indicatori tattili di avvertimento in Nuova Zelanda sono obbligatori in caso di attraversamenti pedonali (chiamati anche rampe di carrozzine o attraversamenti di marciapiedi in Nuova Zelanda), agli approcci a scale, rampe, scale mobili e marciapiedi mobili, l’approccio ai passaggi a livello ferroviari, le aree di sosta degli autobus, tagli mediani, lungo tutta la lunghezza dei bordi della piattaforma ferroviaria, e prima di ogni brusco cambiamento di pendenza rispetto alla superficie pedonale (cambio 1: 8 con un’altezza di marciapiede superiore a 70 mm). Gli indicatori tattili di avvertimento in Nuova Zelanda devono essere installati su tutta la larghezza dell’approccio all’ostacolo / pericolo in modo da ridurre al minimo il rischio che una persona con problemi di vista passi sopra o attraverso il pad e incontri l’ostacolo. In ogni caso, il pad indicatore tattile di avvertimento non deve essere largo almeno 900 mm, tranne dove ciò è fisicamente impossibile.

Gli indicatori tattili direzionali devono essere installati in attraversamenti pedonali, punti di accesso ai trasporti pubblici e strutture pubbliche significative per fornire una guida direzionale alle persone con problemi di vista che devono deviare dal percorso di viaggio accessibile e continuo per ottenere l’accesso a quanto sopra. Per raggiungere questo obiettivo, gli indicatori tattili direzionali devono sempre indicare la direzione del viaggio.

Belgio

Bruxelles , i blocchi sono installati prima delle strisce pedonali, alle fermate degli autobus e alle stazioni e piattaforme della metropolitana e ferroviarie. La maggior parte dei blocchi sono grigi, con anche blocchi gialli, argento e neri. Bruxelles ha un mix di posizioni in cui i blocchi (avvertenza e direzione) e i metodi di installazione sono simili a quelli in Giappone e posizioni in cui i metodi di configurazione e installazione dei blocchi sono unici per il Belgio .

Uno dei blocchi specifici del Belgio utilizza dischi di metallo di circa 85 mm di diametro e 8 mm di altezza. In Giappone, la dimensione prescritta delle sporgenze del blocco di segnalazione è di 22 mm di diametro (± 1,5 mm) e 5 mm di altezza, una dimensione progettata per favorire la mobilità della vista compromessa senza impedire il movimento degli utenti di sedie a rotelle o dei pedoni anziani. Date le grandi dimensioni, l’altezza e la scivolosità dei dischi di metallo utilizzati nei blocchi belgi, è probabile che presentino un ostacolo significativo per la sedia a rotelleutenti, bambini e anziani. In una parte della città, le barre di metallo sono incorporate nella superficie stradale dove ci si aspetterebbe blocchi di avvertimento, ad esempio in cima alle scale e alle scale mobili. Con un’altezza di soli 3 mm, queste sporgenze non creano ostacoli per gli utenti su sedia a rotelle o per i pedoni anziani ma sembrano anche passare inosservate a causa della vista ridotta. In alcuni punti, barre di metallo simili sono incorporate nel manto stradale e svolgono una funzione direzionale. Talvolta vengono anche installati blocchi di avvertimento in gomma alle fermate degli autobus in cui si intersecano i blocchi direzionali. Bruxelles, quindi, presenta un mix di tipi di blocchi e stili di installazione che possono creare confusione per le persone con problemi di vista.

Francia

A Parigi, i blocchi di avvertimento sono installati prima delle strisce pedonali, in cima e in fondo alle scale che conducono dentro e fuori le stazioni della metropolitana e sulle piattaforme della metropolitana e dei treni. In alcune aree, i blocchi che servono una funzione direzionale sono installati all’interno di strisce pedonali. La maggior parte dei blocchi sono bianchi, ma vengono utilizzati anche nero, grigio e giallo pallido. Per proteggere lo scenario, i segni della stazione della metropolitana e altri importanti oggetti creati dall’uomo non sono installati vicino a siti storici come l’Arco di Trionfo, l’Opera Nazionale di Parigi, il Louvre o Place de la Concorde. Tuttavia, gli indicatori tattili della superficie del terreno, con colori che si distinguono (bianco e giallo), fanno eccezione. Dal 2008, Parigi ha sottolineato l’accessibilità senza barriere, inclusi sforzi sperimentali come i blocchi configurati in modo univoco installati nella stazione ferroviaria di Montparnasse.

Germania

La maggior parte delle stazioni ferroviarie e delle fermate dei tram o degli autobus sono dotate di linee di pavimentazione tattile, simili nella struttura a quelle del Giappone. Le linee parallele indicano la direzione della linea. Le linee pavimentate si incrociano agli incroci. La pavimentazione tattile in quelle posizioni è di solito in bianco o giallo. Alcune città più grandi, come Lipsia, hanno installato pavimentazioni tattili in tutti i loro centri urbani, compresi i normali segni che richiedono che la pavimentazione sia mantenuta libera da ostacoli.

Italia

Dalla collaborazione scientifica tra l’Unione italiana dei non vedenti e gli ipovedenti (ONLUS) e partner industriali, da risultati sperimentali, sono nati i “sistemi LVE”, una pavimentazione tattile finalizzata alla mobilità delle persone con difficoltà di acuità della vista. a una maggiore autonomia e sicurezza per le persone con difficoltà di acuità della vista, come dimostrato da numerosi test di verifica e test condotti dall’Unione italiana dei non vedenti e ipovedenti e dalle associazioni ad esso collegate.

Ispirato da alcuni chiari principi di progettazione (universalità dei segni, sicurezza, durata), il sistema consente infinite applicazioni sia all’esterno che all’interno. Gli elementi modulari che compongono il percorso, con canali appositamente progettati in forma, spaziatura, altezza e raggio del rilievo e del contrasto cromatico, consentono ai non vedenti e agli ipovedenti di percorrere un percorso attraverso loro e suole, con un bastoncino bianco,.

Il sistema LVE è dotato di un TAG-RFG (terra a radiofrequenza) tattile che viene raccolto da un bastone elettronico.

Paesi Bassi

Ad Amsterdam, i blocchi sono installati prima delle strisce pedonali, nelle mediane e sulle piattaforme del tram e della metropolitana. Sia i blocchi di avvertimento che i blocchi direzionali sono installati secondo le stesse regole del Giappone. Oltre ai blocchi configurati come quelli giapponesi, vengono utilizzati blocchi specifici per i Paesi Bassi. La maggior parte dei blocchi direzionali sono bianchi o grigi, mentre i blocchi di avvertimento sono gialli o grigi. Laddove i blocchi direzionali e di avvertimento vengono usati insieme, il colore dei blocchi spesso non è uniforme. I blocchi specifici dei Paesi Bassi includono alcuni con sottili linee incassate. Con pochissima irregolarità superficiale, tali blocchi sono estremamente difficili da rilevare con i piedi o una canna bianca . Le scanalature scavate nel marciapiede sulle piattaforme della stazione della metropolitana sono anche difficili da riconoscere per le persone con problemi di vista.

Turchia

A Izmir, gli indicatori tattili della superficie del suolo sono installati in molte località della città. Sono prevalenti nei distretti di Karsiyaka, Alsancak e Konak sui marciapiedi che corrono lungo il Golfo di Izmir. Si trovano anche intorno agli edifici dei traghetti e alle stazioni della metropolitana. A Istanbul, le stazioni ferroviarie hanno in corso lavori per ammonire, linee gialle tattili. In questo contesto, si stanno attualmente lavorando all’installazione di pavimentazioni tattili che guidano le persone con problemi di vista da quando entrano nella stazione fino a quando non salgono su un treno.

Regno Unito

Gli indicatori tattili della superficie del suolo sono installati in molte località della Grande Londra . Gli indicatori tattili della superficie del suolo sono installati secondo standard unici stabiliti dal Dipartimento dei trasporti del Regno Unito. Vengono utilizzati blocchi con punti e blocchi con barre, ma entrambi i tipi sono intesi come blocchi di avviso; né serve una funzione direzionale. I blocchi sono installati principalmente prima delle strisce pedonali, nelle mediane, nelle piattaforme delle stazioni e in cima e in fondo alle scale. I blocchi con punti sono per installazioni su strisce pedonali, mediane e piattaforme di stazioni mentre i blocchi con barre sono per installazioni su scale. Anche il colore dei blocchi installati prima delle strisce pedonali dovrebbe variare a seconda del tipo di attraversamento: i blocchi rossi devono essere utilizzati prima di attraversamenti controllati, come strisce pedonali (dove i pedoni hanno sempre la precedenza), strisce pedonali(dotate di semafori a pulsante) e strisce pedonali(con semafori a pulsantedotati di sensore). Altri colori (spesso buff) devono essere utilizzati in altre strisce pedonali in cui le automobili hanno la precedenza.

La differenza di colore ha lo scopo di aiutare le persone con problemi di vista a navigare in sicurezza sul passaggio pedonale, ma molte località non sono conformi ai colori stabiliti. A volte vengono anche installati diversi blocchi di colore quando vengono eseguite le riparazioni. I blocchi sono installati in una configurazione a L su strisce pedonali con segnali stradali a pulsante, con l’angolo della L che indica la posizione del pulsante. I blocchi con barre sono installati nella parte superiore e inferiore delle scale in modo tale che la direzione delle barre sia parallela alla lunga dimensione dei gradini.

 

NORME TECNICHE DI RIFERIMENTO

  • ISO / FDIS 23599, Ausili per non vedenti e ipovedenti - Indicatori tattili di superficie calpestabile.
  • CEN / TS 15209, Indicatori di superficie di pavimentazione tattili prodotti da calcestruzzo, argilla e pietra
  • Australia / Nuova Zelanda AS / NZS 1428.4: 2002 Progettazione per l'accesso e la mobilità - Indicatori tattili.
  • Francia - NF P98 321 - NF P98 352
  • Germania DIN 32984: 2018-06 Bodenindikatoren im öffentlichen Raum (Entwurf)
  • Linee guida Nuova Zelanda NZTA RTS14 per strutture per pedoni non vedenti e ipovedenti
  • Polonia Wytyczne architektoniczne dla kolejowych obiektów obsługi podróżnych Ipi- 1. Polskie Linie Kolejowe SA (Linee guida per l'architettura delle strutture ferroviarie di servizio passeggeri Ipi- 1. Polish Railway Lines SA)
  • Regno Unito BS 7997: 2003 Prodotti per indicatori di superficie di pavimentazione tattili. specificazione
  • Giappone JIS T 9251: 2001 Dimensioni e motivi di rilievo di parti di indicatori tattili di superficie del terreno per non vedenti

STUDI SCIENTIFICI - DOCUMENTI E LINK UTILI

 

H. Sekiguchi e H. Nakayama (agosto 2002). Su una storia e sulle circostanze attuali dell’aiuto alla deambulazione per persone con disabilità visive in Giappone (PDF) . 5ª Conferenza internazionale sull’ingegneria civile. Manila, Filippine. Archiviato dall’originale (PDF) il 27 marzo 2014.

Lee Kenny (28 gennaio 2005). “Tactile Paving Survey – Report Number HSL2005 / 07” (PDF)HSE.

“La minaccia della cupola troncata incombe ancora” . nfb.org Estratto il 18 marzo 2019 .

“Guida per la corretta installazione degli indicatori tattili della superficie del terreno (blocchi Braille): errori comuni di installazione” (PDF)Associazione internazionale di scienze del traffico e della sicurezza. Aprile 2008. Archiviatodall’originale (PDF)il 13 ottobre 2013.

“Linee guida per l’accessibilità agli americani con disabilità; Avvertenze rilevabili, regola finale comune” . 23 dicembre 1998. Archiviato dall’originale il 27 giugno 2007 Estratto il 18 giugno 2007 .

Bashin, Brian (marzo 2001). “La minaccia della cupola troncata è ancora incombente” . Il monitor Braille .

JIS T 9251 カネソウ総合カタログ2016

Welcome to JNU News”www.jnu.ac.in. Retrieved 2017-02-09.

Paul, John L. “Work on 11 stations nearing completion”The Hindu. Retrieved 2017-02-09.

“Disability Standards”www.humanrights.gov.au. Dec 14, 2012. Retrieved Mar 18, 2019.

“ISTANBUL ULASIM”www.istanbul-ulasim.com.tr. Retrieved 2015-12-03.

Kavanagh, Amy (2018-07-21). “Tactile paving: The secret code that helps me get around”BBC News. Retrieved 2018-08-04.